“E’ stata una emozione bellissima. Alle 10.45 è nato, me lo hanno fatto vedere. Sono entrato come “padre putativo”. Ho incontrato la mamma. Stanno bene sia mamma che figlio. Ringrazio lo staff medico per la grande disponibilità e professionalità”, ha detto don Giuseppe Perano.

Cosi diamo, a nome di tutta la comunità il benvenuto ad Ivan Carlo, figlio di Ivanna, una donna fuggita dalla guerra in Ucraina ed accolta da oltre un mese nella nostra parrocchia. Ad accoglierlo anche la sorellina Masha.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com